STRADE PARALLELE, LA SCUOLA, LA VITA

Il 19 novembre scorso qui all’Adei di Torino abbiamo avuto ospite Fiorenzo Alfieri, già assessore alla cultura della città e già invitato come tale.

La recente motivazione è stata la presentazione del suo ultimo libro, Strade parallele, la scuola, la vita, scritto a quattro mani, con il nipote sedicenne Leonardo, sull’argomento molto attuale della inattualità della scuola oggi.

Il  libro affronta un problema capitale, e lo fa secondo un procedimento storico, con grande conoscenza bibliografica e pur con un occhio sempre al presente.

Ma soprattutto lo fa attraverso un dialogo, elemento di forte dimensione ontologica. Ma questo non è un dialogo a tu per tu, non è neanche una chiacchierata al telefono di quelle che talvolta si fanno e non finiscono più. Tantomeno quella sorte di atavica trasmissione del pensiero che prima di noi e certo alcuni almeno tra noi hanno usato ponzando per ore  lettere la cui risposta tanto attesa sarebbe arrivata al meglio giorni dopo.

Queste sono mail, la forma più moderna, talvolta più sfuggente, di comunicare oggi. Certo la meno noiosa. Bella prova di freschezza dell’autore nonno. Bel modo di rendere agevole la lettura di un saggio.  Con il quale si fa scorrere,  con buoni risultati di attenzione e quindi di apprendimento, la storia di un cinquantennio, pieno di nomi e iniziative illustri verso il rinnovamento della scuola, da Don Milani, a Mario Lodi, a Mastrocola, a Domenico Starnone, a Pier Cesare Rivoltella, alla Bricchetto, presa nella rete mail, a più voci pertanto.

Oltre a parecchie socie hanno partecipato vivacemente all’incontro la Preside della nostra scuola, Sonia Brunetti ed il collega Prof. Daniele Lo Vetere

Entrambi hanno fatto interventi  sulle difficoltà di aggiornamento del corpo insegnante rispetto ai nuovi interessi e nuove tendenze dei cosiddetti ‘nativi digitali’ e sugli scogli burocratici dove  gli insegnanti rischiano di arenarsi.

Un attore, Dino Mascia, ha proposto alcuni brani in forma recitativa, vivacizzando un dialogo non sempre facile, benché fresco e conciso.

Sandra Reberschak

Contatti

Via Tuberose, 14

20146 Milano

C.F. 343450350934

P.IVA 2305943485934

Tel. 9950344335

Email: adeiwizo@adeiwizo.org

Scrivici per saperne di più